IL BLOG DI SIMEU

 

L’Acep aderisce alla Campagna “Choosing Wisely”


di Paolo Balzaretti, redazione blog Simeu

 

Il 20 febbraio, con un post sul suo blog ufficiale, “The Central Line”, l’Acep ha reso noto di aver segnalato la sua disponibilità ad aderire alla Campagna “Choosing Wisely”.

La campagna “Choosing Wisely”

Si tratta di un iniziativa dell’ Abim (America Board of Internal Medicine) che si prefigge come scopo principale quello di assistere e incoraggiare medici e pazienti a riflettere e confrontarsi circa test e procedure che potrebbero essere inutili e, in alcuni casi, addirittura dannose. Il progetto coinvolge da un lato importanti Società Scientifiche mediche e dall’altro Associazioni che rappresentano gli interessi dei pazienti. Il mezzo attraverso il quale vuole garantire questo supporto è costituito dalla pubblicazione, a cura delle Società Scientifiche coinvolte, di liste di test o procedure le cui necessità deve essere messa in discussione. Una lista completa delle Società aderenti la si può trovare sul sito.

A partire da quattro principi fondamentali, l’idea è quella di modellare l’assistenza medica in modo che:

  • sia sostenuta da prove di efficacia
  • eviti la ripetizione di test o procedure cui il paziente è già stato sottoposto
  • sia priva di rischi
  • sia veramente necessaria

Tutte le liste prodotte finora sono liberamente consultabili dal sito dell’iniziativa. Per ulteriori aggiornamenti sulla campagna, è possibile seguire l’hashtag #ChoosingWisely su Twitter (account: @ABIMFoundation), collegarsi alla pagina Facebook o seguire il blog “The Medical Professionalism Blog”.

EMPills si è già occupata di “Choosing Wisely” con un post.

L’adesione dell’Acep a “Choosing Wisely”

Inizialmente l’ACEP non aveva aderito all’iniziativa temendo che le sue istanze non fossero compatibili con la natura della medicina d’urgenza e che potessero creare problemi di natura medico-legale nonché di rimborso assicurativo. Il College aveva comunque avviato i lavori di una Task Force interna che valutasse quali test e procedure, in medicina d’urgenza, potessero essere considerati inutili e dunque eliminabili, consentendo un risparmio di risorse.

Questo gruppo di lavoro ha effettivamente confermato che procedure considerabili superflue secondo i criteri di Choosing Wisely esistono anche in Pronto Soccorso, e, a seguito della revisione dei risultati del loro lavoro, è stato deciso di aderire alla Campagna.

La prima lista dell’ACEP dovrebbe essere pubblicata a giugno. Alcuni, come Joe Lex, già avanzano alcune proposte (non più TC encefalo a pazienti che hanno sincopato o il d-dimero a tutti, per esempio).

Voi cosa pensate? Quali test (e in quale situazione) sono a vostro parere superflui in Medicina d’Urgenza?

Fateci sapere.

Tags: , ,

Leave a Reply

WordPress Anti Spam by WP-SpamShield

*





SIMEU - SOCIETA' ITALIANA di MEDICINA D'EMERGENZA-URGENZA

Segreteria Nazionale:
Via Valprato 68 - 10155 Torino
c.f. 91206690371 - p.i. 2272091204

E-mail: segreteria@simeu.it
pec: simeu@pec.simeu.org
Tel. 02 67077483 - Fax 02 89959799
SIMEU SRL a Socio Unico

Via Valprato 68 - 10155 Torino
p.i./c.f. 11274490017
pec: simeusrl@legalmail.it