IL BLOG DI SIMEU

 

Chi è Beatrice Lorenzin, il nuovo ministro della Salute

Cambio della guardia al ministero della Salute, con l’insediamento del nuovo Consiglio dei Ministri del Governo Letta: Renato Balduzzi ha ceduto il posto a Beatrice Lorenzin.

Sul sito del ministero si legge:

L’On. Beatrice Lorenzin è il Ministro della salute nel Governo presieduto dall’On. Enrico Letta.

Ha giurato nelle mani del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il 28 aprile 2013.

E’ il quinto Ministro della sanità-salute donna dopo Tina Anselmi, Mariapia Garavaglia, Rosy Bindi, Livia Turco.

Nata a Roma il 14 ottobre 1971, diploma di liceo classico, intraprende la sua carriera politica nell’ottobre 1997 con l’elezione, nella lista di Forza Italia, al Consiglio del XIII Municipio di Roma.

Nell’aprile 1999 è Coordinatore Regionale del Lazio del movimento giovanile di Forza Italia. Nel maggio 2001 è eletta Consigliere comunale di Roma. Unica donna nella coalizione di centrodestra, è Vicepresidente della commissione Donne Elette e Vicepresidente del Gruppo consiliare di Forza Italia.

Tra la fine del 2004 e la metà del 2006 è Capo della Segreteria Tecnica di Paolo Bonaiuti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri per l’informazione e l’editoria nel governo Berlusconi III. Nel maggio del 2005 è nominata Coordinatore Regionale di Forza Italia per il Lazio.

Dal settembre 2006 al marzo 2008 ha ricoperto il ruolo di Coordinatore Nazionale di Forza Italia – Giovani per la Libertà. Eletta alla Camera dei deputati nelle elezioni politiche del 2008 nella lista PdL, per la XVI Legislatura. Membro del Consiglio Direttivo del gruppo PdL alla Camera e della commissione Affari Costituzionali della Camera, della Commissione Bicamerale per l’Attuazione del Federalismo Fiscale, della Commissione Parlamentare per l’Infanzia.

Alle elezioni politiche del 24-25 febbraio 2013 viene riconfermata deputata alla Camera dei Deputati nelle liste del PDL.

In rete, e non solo, la sua nomina è stata accolta da felicitazioni, ma anche da critiche, concentrate sul fatto che non si sia mai occupata prima di sanità e sul suo titolo di studio, un diploma di maturità classica seguito dall’iscrizione a Giusrisprudenza, facoltà però mai conclusa.

Dice il Corriere della Sera: “Prima della politica, aveva lavorato al quotidiano ‘il Giornale di Ostia’. Poi l’iscrizione a Forza Italia dove ha scalato rapidamente gli incarichi nel partito: nel 1999 è coordinatore regionale del movimento giovanile e nel 2004 è a capo della segreteria di Paolo Bonaiuti, portavoce della Presidenza del Consiglio. Un’ascesa continua: nel 2005 la nomina a coordinatrice regionale e l’anno successivo l’incarico di coordinatore nazionale dei giovani del partito”.

Nel 2013 è stata candidata alla presidenza della regione Lazio con il PdL, ma poi la candidatura è passata a Francesco Storace.

 

Le prime parole del neo ministro, a margine di un incontro con i direttori generali del ministero in occasione del passaggio di consegne dall’ex ministro Renato Balduzzi, sono state: “Voglio lavorare tanto e anche voi – ha detto rivolgendosi ai suoi collaboratori – lavorerete tanto con me. I cittadini aspettano risposte. Già nei prossimi giorni apriremo alcuni tavoli sulle questioni da affrontare. Tra queste: il decreto staminali – approvato al Senato e ora fermo alla Camera – la questione dei ticket e i piani di rientro.

Beatrice Lorenzin è presente sui principali social network, con un profilo twitter, @bealorenzin, e una pagina facebook.

Tags: , , , , ,

One Response to “Chi è Beatrice Lorenzin, il nuovo ministro della Salute”

  1. giorgio carbone Says:

    Non possiamo che applaudire, congratularci e augurare buon lavoro alla neo-eletta ministra della salute sig.ra Beatrice Lorenzin.
    Poco ci importa che non sia laureata, lei che dirige un ministero ed un mondo dove è necessaria la laurea anche per fare una iniezione intramuscolare. Per altro proprio in questi ultimi giorni è stato varato il decreto sulla riduzione dei contratti di specialità che ci vedono penalizzati dell’8% sul numero (da 50 a 46). E’ evidente che non esiste la volontà politica necessaria ad affermare con sempre maggior forza la professionalità ed il percorso formativo indispensabile affinchè il cittadino malato che si rivolge alle strutture di emergenza-urgenza possa rappresentare l’obiettivo da raggiungere nel più breve tempo possibile e che faccia di questo paese un luogo degno di una sanità moderna, efficace ed efficiente.

Leave a Reply

WordPress Anti Spam by WP-SpamShield

*





SIMEU - SOCIETA' ITALIANA di MEDICINA D'EMERGENZA-URGENZA

Segreteria Nazionale:
Via Valprato 68 - 10155 Torino
c.f. 91206690371 - p.i. 2272091204

E-mail: segreteria@simeu.it
pec: simeu@pec.simeu.org
Tel. 02 67077483 - Fax 02 89959799
SIMEU SRL a Socio Unico

Via Valprato 68 - 10155 Torino
p.i./c.f. 11274490017
pec: simeusrl@legalmail.it