3 NOVEMBRE - LA SIMEU IN CINA

L’11 di ottobre u.s. una delegazione di formatori del gruppo NIMV (i dottori Paolo Groff, Roberto Cosentini e Giorgio Carbone e l’infermiere Francesco Barbero) raggiungeva la provincia cinese dello Hubei ed in modo particolare la città di Jingzhou di ca. 6 milioni di abitanti, cinta da mura antiche erette a difesa almeno 2500 anni fa.
Per la prima volta dopo due anni di reciproci scambi limitati a partecipazioni a congressi, un gruppo di urgentisti italiani si recava in Cina per fare formazione ed in particolare per due corsi sulla Ventilazione non Invasiva, come da precisi accordi presi nei mesi precedenti con gli organi di governo della provincia dello Hubei.
I corsi si sono svolti nell’ospedale principale della città, dotato di ogni specialità e di ca. 1500 letti. I discenti erano ca. 30 per corso: il primo corso è stato dedicato alla formazione di specialisti diversi (neurologi, neurochirurghi, pneumologi, cardiologi, nefrologi, anestesisti) poiché ognuno di loro era referente per la specifica terapia intensiva d’organo di cui sono dotati i loro reparti. I discenti del secondo corso invece provenivano tutti dai D.E. vicini e più o meno periferici.
Dopo i primi due giorni dedicati a rivedere il materiale didattico e la traduzione dall’inglese al cinese (data la scarsa conoscenza dei colleghi cinesi della lingua inglese) ci siamo dedicati ai corsi. Abbiamo affrontato l’impegno estremamente timorosi poiché non conoscevamo come rapportarci, dal punto di vista didattico, con una cultura così lontana dal mondo occidentale. Presto si è però rotto il ghiaccio tra docenti e discenti grazie anche alle nostre capacità di interattività e alle caratteristiche del corso che come ben sapete è composto sia di lezioni teoriche sia di esercitazioni pratiche su ventilatore e devices.
Il successo è andato al di là delle nostre aspettative: i commenti sono stati entusiasti. Questo ha fatto sì che sia i media (giornali, televisione) sia il governo locale si occupassero di noi.
Durante la nostra permanenza a Jingzhou abbiamo incontrato il sindaco della città, gli organi di partito locali e la direzione dell’ospedale che ci ospitava: in questa occasione ci è stato chiesto di approfondire la collaborazione con SIMEU attraverso scambi di professionisti per periodi di tempo variabili, l’accoglienza di giovani medici in formazione, di accogliere delegazioni in visita tecnica presso i nostri DEA al fine di osservare la nostra organizzazione, l’impegno a creare master universitari congiunti su argomenti quali il Triage (a loro completamente sconosciuto), le maxi-emergenze, organizzazione sanitaria, oltre ovviamente alla NIMV. Infine ci è stato chiesto di avviare relazioni con l’università italiana per borse di studio e per la formazione specialistica post-laurea.
Insomma, ci aspetta un’altra grande e stimolante sfida che vedrà numerosi di noi impegnati in attività formativa nel nuovo mondo orientale. Tra tre settimane il dottor Andrea Orlandini nostro delegato EuSEM per le maxi-emergenze e la Medicina delle Catastrofi, terrà un breve seminario di una settimana presso l’università di Wuhan (una delle più antiche in Cina). Nel febbraio del 2012 un novo gruppo NIMV si recherà a Wuhan per altri tre nuovi corsi.
Per concludere devo dirvi che siamo rientrati in Italia con il saldo economico dei corsi e delle spese sostenute dai docenti. Forse alcune nostre ASL dovrebbero prendere esempio!

Scarica intero reportage 

Per visionare tutti le notizie pubblicate sul sito Simeu accedi all'archivio per consultarle suddivise per anno


SIMEU
SIMEU - SOCIETA' ITALIANA di MEDICINA D'EMERGENZA-URGENZA

Segreteria Nazionale:
Via Valprato 68 - 10155 Torino
c.f. 91206690371 - p.i. 02272091204

E-mail: segreteria@simeu.it
pec: simeu@pec.simeu.org
Tel. 02 67077483 - Fax 02 89959799
SIMEU SRL a Socio Unico

Via Valprato 68 - 10155 Torino
p.i./c.f. 11274490017
pec: simeusrl@legalmail.it