POSIZIONE DEL PRESIDENTE SIMEU SUL DOCUMENTO AGENAS “CRITERI DI APPROPRIATEZZA PER I SETTING ASSISTENZIALI DI GESTIONE DEI PAZIENTI AFFETTI DA COVID-19”

scarica la VERSIONE ORIGINALE
 
Al Ministro della Salute
Dott. Roberto Speranza
 
Al Direttore Generale AGENAS
Dott. Domenico Mantoan
 
Al Coordinatore del Gruppo di Lavoro
Criteri di appropriatezza per i setting assistenziali COVID-19
Prof. Matteo Bassetti
 
 
OGGETTO: Documento AGENAS “Criteri di appropriatezza per i setting assistenziali di gestione dei pazienti affetti da COVID-19”
 
Con riferimento al documento di cui in oggetto portiamo all’attenzione delle SSLL le note seguenti, con l’obiettivo di assicurare ai pazienti e al SSN il contributo di tutti i professionisti coinvolti nella gestione ospedaliera dei pazienti COVID.
 
Il documento di cui in oggetto è stato prodotto da un gruppo di lavoro di 16 medici (incluso il coordinatore):
  • 7 infettivologi
  • 4 anestesisti-rianimatori
  • 2 pneumologi
  • 1 internista
  • 1 epidemiologo
  • 1 medico legale.
Mentre sono rappresentate le competenze della Medicina di Emergenza Urgenza territoriale (per la presenza nel gruppo di un Direttore del Sistema ET 118), non sono invece rappresentate le competenze della Medicina di Emergenza Urgenza ospedaliera.
 
Rileviamo che:
  • le SSCC di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza ospedaliere hanno preso in carico in Pronto Soccorso durante la pandemia TUTTI i pazienti COVID in accesso agli ospedali, decidendo, come da normativa vigente (in collaborazione con i colleghi delle altre discipline), i percorsi più appropriati per ogni paziente (dimissione a domicilio, dimissione in strutture intermedie, ricovero ospedaliero in degenza ordinaria o nelle unità di terapia subintensiva e intensiva);
  • le SSCC di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza ospedaliere hanno gestito in diverse regioni la maggioranza dei pazienti nelle proprie unità di terapia subintensiva (con ricoveri dedicati), e spesso, per ore o giorni, tutti i pazienti da ricoverare nei diversi setting (a causa della non disponibilità di posti letto nei setting specifici).
             
Anche a causa della mancanza di alcune competenze all’interno del gruppo di lavoro il documento di cui in oggetto presenta alcuni limiti:
  • modalità di classificazione della malattia COVID-19 (due sole classi per i pazienti da ospedalizzare) poco funzionale rispetto all’obiettivo di assegnazione a tre diversi setting di ricovero ospedaliero;
  • proposta di strumenti valutativi (tipo MEWS) più complessi da applicare dell’ambito del Pronto Soccorso e con predittività analoga rispetto ad indicatori più semplici (saO2, codice di triage attribuito all’ingresso, qSOFA);
  • mancata considerazione delle unità di Osservazione Breve Intensiva (OBI) per la definizione dei percorsi più appropriati per ogni paziente, in contrasto con quanto deliberato dalla Conferenza Stato-Regioni sull’attività di OBI (atto del 01/08/2020);
  • identificazione delle unità di terapia sub-intensiva come unità di terapia sub-intensiva respiratoria, diversamente da quanto indicato nel Decreto Rilancio.
             
In base a quanto sopra rappresentato chiediamo che il gruppo di lavoro AGENAS sia integrato con medici ospedalieri di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza, allo scopo di favorire una revisione del documento con il contributo di tutte le competenze utili e di tutti i professionisti coinvolti, a maggior vantaggio dei pazienti e del SSN.
 
In ambito societario SIMEU è stato intanto costituito un gruppo di lavoro che produrrà un documento tecnico di supporto per la consultazione pubblica e per i medici di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza eventualmente integrati nel gruppo AGENAS.
 
Nel garantire la massima collaborazione, restiamo in attesa di cortese riscontro e porgiamo distinti saluti.
 
Torino, 27 febbraio 2021
 
Il Presidente Nazionale SIMEU
Dott. Salvatore Manca

Per visionare tutti le notizie pubblicate sul sito Simeu accedi all'archivio per consultarle suddivise per anno


SIMEU
SIMEU - SOCIETA' ITALIANA di MEDICINA D'EMERGENZA-URGENZA

Segreteria Nazionale:
Via Valprato 68 - 10155 Torino
c.f. 91206690371 - p.i. 02272091204

E-mail: segreteria@simeu.it
pec: simeu@pec.simeu.org
Tel. 02 67077483 - Fax 02 89959799
SIMEU SRL a Socio Unico

Via Valprato 68 - 10155 Torino
p.i./c.f. 11274490017
pec: simeusrl@legalmail.it