Maxi Emergenza



Maxi Emergenza

La maxiemergenza rappresenta uno dei fattori strategici e di prova di ogni sistema di emergenza sanitaria e, se principio basilare della medicina delle catastrofi è quello di salvare il maggior numero possibile di feriti e di ridurre le lesioni psico-fisiche della popolazione colpita, non sempre purtroppo corrisponde una sufficiente preparazione degli operatori che in diverso modo intervengono nella catena del soccorso, dal territorio all'ospedale. Un'adeguata risposta sanitaria agli eventi catastrofici può essere costruita solo attraverso un programma formativo articolato che permetta agli operatori, nelle diverse competenze, di acquisire capacità decisionali e gestionali nella situazioni caratterizzate da un netto squilibrio fra necessità sanitarie e disponibilità di mezzi.

Maxiemergenza Pre-Ospedaliera

La Centrale Operativa Sanitaria 118 rappresenta l'interlocutore privilegiato al coordinamento delle risposte all'emergenza, raccordando le strutture territoriali ed ospedaliere. E' la prima risposta istituzionale ed organizzata che interviene e deve essere dotata di personale e mezzi idonei per gestire le prime fondamentali fasi dell'organizzazione del soccorso. Ma la cultura delle maxiemergenze della CO118 deve far si che, sulla base del riconoscimento dei rischi territoriali, sia particolarmente sviluppata la capacità di piani di intervento sanitario, concordati e condivisi con le altre forze istituzionali.

MPO - Maxiemergenza Pre-Ospedaliera - Volontariato Sanitario

MPO - Maxiemergenza Pre-Ospedaliera - Corso Base

MPO - Maxiemergenza Pre-Ospedaliera - Corso Avanzato

MPO - Maxiemergenza Pre-Ospedaliera - Corso Refresh

MOS - Maxiemergenza Ospedaliera

E' facile immaginare quanto possa essere complicato improvvisare in un ospedale la risposta ad una situazione di maxiemergenza, con molti feriti che affluiscono alla sede naturale del trattamento definitivo.
La pianificazione della risposta va fatta in tempi di normalità, in relazione alle situazioni di rischio ambientale e alle capacità della struttura.
Un piano di massiccio afflusso feriti (PEIMAF) perchè possa realmente funzionare deve essere costruito, nel rispetto di principi della materia, sulla realtà dell'ospedale stesso, devono essere condivisi e diffusi, verificati periodicamente e quindi dinamicamente revisionati.
Anche in questo caso si dovranno sviluppare diverse figure capaci di svolgere diversi ruoli, dalla direzione al coordinamento, senza escludere gli operatori che comuncuqe vengono coinvolti dallo stato di emergenza. E' necessario quindi stratificare la formazione riconoscendo le criticità e i ruoli che permettono la riuscita della risposta straordinaria della struttura ospedaliera.

MOS - Maxiemergenza Ospedaliera - Corso Base

MOS - Maxiemergenza Ospedaliera - Corso Avanzato

MOS - Maxiemergenza Ospedaliera - Refresh

MOS - Maxiemergenza Ospedaliera - Corso Divulgazione

Progetto Maxiemergenza

PME - Progetto Maxiemergenza - Corso Istruttori

La pianificazione dei corsi per il 2009

PROGETTO MAXIEMERGENZA
CALENDARIO CORSI 2009 FORMED Aprile Giugno Ottobre Novembre Dicembre
MOS-Maxiemergenza Ospedaliera avanzato 9-10/4   22-23/10    
MOS-Maxiemergenza Ospedaliera base 30/4     6/11  
MPO-Maxiemergenza Pre Ospedaliera avanzato   18-19/6     3-4/12
MPO-Maxiemergenza Pre Ospedaliera base   26/6     11/12

 

Riferimenti:
FORMED Dr.ssa Olivia Ulivi
Via Coppa 24-60020 Polverigi AN
Telefono 0719069043 Fax 0719069042
e.mail : segreteria@formed.marche.it 
sito internet : www.formed.marche.it 




 
SIMEU - SOCIETA' ITALIANA di MEDICINA D'EMERGENZA-URGENZA
Segreteria Nazionale: Via Valprato 68 - 10155 Torino - c.f. 91206690371 - p.i. 02272091204
E-mail: segreteria@simeu.it - pec: simeu@pec.simeu.org - Tel. 02 67077483 - Fax 02 89959799
 
SIMEU SRL a Socio Unico
Via Valprato 68 - 10155 Torino - p.i./c.f. 11274490017 - pec: simeusrl@legalmail.it